Kite

Kite
Date: 2001
Adrenaline Records

 Vai al sito dell’anteprima

——————————————————————————————————————

Track list

1 – Deep
(Giaffreda/Guidotti)
2 – Black Rain
(Giaffreda/Guidotti)

3 – South End
(Giaffreda/Guidotti)
4 – Shine in the Never Ending Space
(Giaffreda/Guidotti)
5 – Sorry for the Carpet
(Giaffreda/Guidotti)
6 – Night Song
(Giaffreda/Guidotti)
7 – Kite in the Abstract Picture
(Giaffreda/Guidotti)
8 – At the Mercy of the Wind
(Giaffreda)
9 – Try to Live
(Giaffreda/Guidotti)
10 – Future Is…
(Giaffreda/Guidotti)
11 – The Monster Comes (bonus track)
(Giaffreda/Guidotti)

 

——————————————————————————————————————

LINE UP

Franco Giaffreda – voce, chitarra
Joseph Ierace – tastiere
Ricky Zanardo – basso
Walter Rivolta – batteria

——————————————————————————————————————

View Lirycs

—————————————————————————–

RECENSIONE

Quarta prova in studio per questo ottimo gruppo italiano, che perde il bassista Giovanni Bellosi, ma che trova nel virtuoso Ricky Zanardo un più che degno sostituto.

Prog Metal personale ed energico quanto basta per collocare senza timori o reverenze i nostri all’interno del panorama internazionale. Il nuovo disco è davvero sorprendente e presenta un sound fresco, che miscela in modo originale Rush e King’s X, come dire la tradizione con le nuove frontiere del metal.

L’epica “Black Rain” testimonia felicemente questa attitudine. La potente “South End” ricorda certi Faith No More con il suo riffing funkeggiante e mostra come i nostri riescano a cambiare atmosfera con naturalezza a testimonianza di un songwriting molto vario e convincente. La dinamica “Sorry for the Carpet” è un altro brano di spessore, che non mancherà di piacere. “Night Song” è un breve e piacevole lento, che parte come un classico dei Beatles e poi cambia sound e ricorda i Pallas di The Sentinel. Con “Kite in the Abstract Picture” si torna alla doppia cassa e a ritmi serrati molto power, ma con un pregevole tappeto sinfonico. Il batterista Walter Rivolta da il meglio di se in “At the Mercy of the Wind”. “Try to Live” è un roccioso hard rock molto seventies seguito dalla ballad “Future is..”, bella, ma un po’ troppo convenzionale. In chiusura troviamo la bonus track “The Monster Comes” ed è ancora energia pura, uno dei brani più personali e interessanti del disco, con la sua miscela di nuovo metal e prog.

Ottima prova tecnica di tutti e quattro i componenti del gruppo e Franco Giaffreda ha una voce piacevole, anche se non molto potente. Un grande album che, speriamo, possa portare molta fortuna a questa nostra band. GB (Rock impression)

ALTRE RECENSIONI

——————————————————————————————————————

ACQUISTO DELL’ALBUM

È possibile acquistare Kite attraverso vari canali e anche attraverso questo sito.
Richiedi ora una copia del CD “Kite”. Ricordati di selezionare l’album Kite dal menu a discesa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...