Discography

Name: Kaleidoscope
Date: 2011
Genre: Prog Metal Prog/’70/Rock
Label: Fuel Records
Track list:

1 – Kaleidoscope
2 – Here and Now
3 – Farewell on Planet F19
4 – More than Reality
5 – Rygma 12 The Wisdom of the Sea
6 – Filthy Invaders Dawn
7 – The Oak Tre

Line up:
Franco Giaffreda – voce, chitarra
Joseph Ierace – tastiere
Ricky Zanardo – basso
Walter Rivolta – batteria

Guest:
Maggie Giaffreda – voce secondaria (tracce 5, 6)
Rick Ostidich – organo (traccia 6)
Giovanni Bellosi – contrabbasso elettrico (traccia 7)
Carlo Guidotti – violino (traccia 7), voce secondaria (traccia 7)

Recensione

Agli inizi degli anni ’90, in pieno boom prog metal, ecco affacciarsi sulla scena questi musicisti lombardi, autori di un sound in bilico tra tentazioni prog ad alto tasso tecnico e sonorità settantine, il loro inizio è stato segnato da un crescendo di consensi e mi ricordo ancora il loro quarto album Kite, che a suo tempo (era il 2000) avevo recensito con calore, conquistato dal mix di tecnica e melodia che contraddistingueva le loro composizioni, ma non mi sarei aspettato di dover aspettare undici anni per ascoltare il seguito di un album così promettente. Nel frattempo la formazione è rimasta praticamente inalterata.

Questo nuovo album si compone di sette brani, l’apertura è affidata alla settantina title track, un brano che sembra perdere i connotati prog in favore di una grande energia, l’influenza principale sembra arrivare dai Deep Purple. La successiva “Here and Now” col wah wah aggiunge un nuovo tassello, mentre le tastiere disegnano dei ricami pregevoli, tecnica e smalto non sono certo andati perduti, poi ecco che entra una sezione che flirta tra funky e r&b. “Farewell on Planet F19” è una ballata struggente, con un bel solo di piano e sul finale uno ancora più intenso di chitarra.

Molto piacevoli le melodie di “More Than Reality” e qui qualche spunto prog comincia a riapparire, ci sono anche richiami jazz, ma sono mascherati e non facilmente riconoscibili, sicuramente un brano meno potete e appariscente, ma di gran classe. Ma il prog emerge deciso nella quinta traccia, “Rygma 12 The Wisdom of the Sea”, anche se non mancano richiami purpleiani, sottolineati anche da una delle migliori prove del cantante Franco, comunque il brano è praticamente una suite, ricca di atmosfere diverse e di cambi di situazione, sono sicuro che i fans del prog non resteranno delusi.

“Filthy Invaders Dawn” è un tuffo nello space rock, si stacca decisamente dal resto del repertorio, mostrando una band decisamente versatile e amante della sperimentazione, ancora il confine col prog viene abbondantemente superato, il primo paragone che mi viene è con Devin Townsend, quello di Ziltoid. Chiude la ballata dal gusto folkeggiante “The Oak Tree”, ancora una zampata di classe, potremmo dire che gli Evil Wings ci hanno abituato a questo, ma non è vero, perché il loro disco riesce a sorprenderci brano dopo brano.

In un tempo come il nostro, dove tutto sembra bruciare velocemente e tutto viene divorato in fretta, fa una certa impressione ritrovare una band che sembrava dimenticata da troppo tempo, ma è anche un bel segno di speranza, la speranza e la passione che gli Evil Wings hanno messo nel realizzare questo disco, sentimenti che non devono assolutamente andare sprecati. GB

Altre recensioni:


Name: Compilation – Voices: A Tribute to Dream Theater
Date: 2001
Genre: Prog

Tracklist:

1 – CD1: Evil Wings – A fortune in lies /Dream Theater
2 – CD2: Evil Wings – Colors of the New World (Revisited)

Website: http://mp3sale.ru/artist/evil_wings/22430

 

 

 


Name: Shadless Mountain (Demo)
Date: 1989
Genre: Progressive Metal

1. Evil Wings
2. Rise to the Sunlight
3. Chrysalis
4. Fairies
5. Behind the Sky
6. Treasure Island
7. Mistress of the Silent Sea
8. Enigma
9. In the Dream

Name: Evil Wings
Date: 1994

Name: Behind the Sky (Demo)
Date: 1992
Genre: Progressive Metal

1. Evil Wings
2. Rise to the Sunlight
3. Chrysalis
4. Fairies
5. Behind the Sky
6. Treasure Island
7. Mistress of the Silent Sea
8. Enigma
9. In the Dream

Name: Evil Wings
Date: 1994

Name: Evil Wings
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1. Evil Wings
2. Rise to the Sunlight
3. Chrysalis
4. Fairies
5. Behind the Sky
6. Treasure Island
7. Mistress of the Silent Sea
8. Enigma
9. In the Dream

Recensione a cura di Massimo Costa:

Ho usato toni entusiastici per accogliere il brillante demo-tape degli EVIL WINGS. Ebbene, la fiducia che riponevo allora nei non comuni mezzi di questa eccellente band lombarda era evidentemente ben riposta, se a distanza di pochi mesi ci ritroviamo a parlare nuovamente di essa in termini elogiativi, questa volta per segnalarvi l’uscita (nel momento in cui scrivo) del loro CD d’esordio. L’asfittica, inguaribilmente provinciale scena nostrana trarrà certamente nuova linfa vitale dalla pubblicazione di questo ottimo compact, il quale innalzerà definitivamente gli EVIL WINGS ai livelli dei migliori gruppi italiani del momento (DEUS EX MACHINA, A PIEDI NUDI, MALOMBRA e pochi altri), anche in virtù di una registrazione e di una produzione (quella dei Newport Studios di San Lorenzo di Sebato in provincia di Bolzano) come raramente se ne vedono alle nostre – ahimé – disastrate latitudini. La ricetta dei quattro ragazzi di Lecco, capitanati dall’estroso chitarrista-cantante Franco Giaffreda, è quella già ampiamente sperimentata nel precedente nastro “Behind the sky”, e cioè un efficace crossover fra un certo tipo di sonorità tanto care a bands storiche quali GENESIS e KANSAS (si noti a tale proposito l’impostazione vocale gabrielliana di Franco, fino a poco tempo fa molto vicino anche dal punto di vista scenico – leggasi trucco – al suo dichiarato maestro) ed il metal progressivo praticato Oltreoceano da celebrate formazioni che rispondono al nome di MAGELLAN. MASTERMIND e DREAM THEATER. Apre il lavoro la solenne intro “Evil Wings”, veramente titanica nel suo maestoso incedere, a cui fanno seguito una serie di episodi realmente entusiasmanti, fra i quali vorrei prioritariamente citare la suite “Enigma”, tanto complessa quanto affascinante, la dinamicissima “Chrysalis (In the heart of midnight)” – ottimo il contributo del nuovo tastierista Rick Ostidich – e la delicata ballad acustica “Fairies (Sparkles of a dying man)”. Per coloro che si fossero persi il precedente demo-tape segnaliamo l’inserimento nel CD in oggetto delle versioni ristrutturate e riarrangiate delle due perle ivi contenute, vale a dire “Behind the sky” ed “In the dream”, le quali non fanno che ribadire – caso mai ce ne fosse bisogno – il definitivo, prodigioso salto di qualità compiuto dagli EVIL WINGS. Se poi aggiungiamo la disponibilità – accanto a quella tradizionale – di una confezione deluxe formato LP gatefold converrete di come il prodotto finale si presenti veramente appetibile; ignorare prioritariamente questa prima fatica degli EVIL WINGS – già da ora uno dei migliori lavori di questo 1994 – sarebbe, credetemi, un puro e semplice atto di masochismo.

Name: Compilation – Underground Symphony
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)
4 – Walls of Silence (Glory Hunter)
5 – A Mortal Day (All Souls’ Day)
6 – Metal Party (Skanners)
7 – Faith and Misery (Last Warning)
8 – The Sign of the Sacred Cross (X-Hero)
9 – Officium Tenebrarum (Zess)
10 – Ice Guardian (Wyvern)
11 – Lites on the Nite (Hotline)
12 – Beyond the Mirror (Epitaph)

Name: Compilation – Underground Symphony
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)

Name: Compilation – Underground Symphony
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)

Name: Compilation – Underground Symphony
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)

Name: Compilation – Underground Symphony
Date: 1994
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)

Name: Compilation – Voices: A Tribute to Dream Theater
Date: 2001
Genre: Underground SymphonyTracklist:

1 – My Lying City (Madsword)
2 – In the Dreams (Evil Wings)
3 – Funerals of State (Acacia)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...