da Giornalemetal

Intervista ai nostrani Evil Wings in occasione della pubblicazione del loro ultimo lavoro in studio “Kaleidoscope”.
Siete appena usciti sul mercato discografico con un nuovo album in studio, potete presentarlo ai nostri lettori?
Kaleidoscope è un album sincero, senza mode ne suoni attuali… hard rock, prog, metal, folk… senza restrizioni..
Come è nata la vostra band e quali sono le vostre origini?
È nata nel 1989 come trio… le origini erano un incrocio tra il metal ed il Prog, quello che poi abbiamo raffinato negli anni.
Come è nato invece il nome della band?
Volevo un nome con un doppio significato… EVIL sta per la parte dura della ns musica e WINGS invece per quella sognante e melodica..di recente Evil Wings è diventato però il nome dell’astronave scassata della copertina di Kaleidoscope.
Ci sono delle tematiche particolari che trattate nei vostri testi o vi ispirate alla quotidianità in genere?
Kaleidoscope è un album che ha come filo conduttore lo spazio e l’universo anche se le storie possono essere rapportate al quotidiano.
Che peso hanno di conseguenza i testi nella vostra musica?
Il testo è fondamentale perché intorno ad esso costruisco la musica.
Quali sono gli elementi della vostra musica che possono incuriosire un vostro potenziale ascoltatore e quali sono quindi le qualità principali del vostro nuovo album?
Non saprei..penso la tecnica ed il Groove oltre che le melodie abbastanza orecchiabili..ma è una domanda da rivolgere a chi ascolterà l’album perché il tutto è soggettivo. Ci sarà chi apprezzerà la canzone e chi magari verrà colpito da un solo di chitarra..
Come nasce un vostro pezzo?
Prima il testo e poi la musica… in modo che la musica diventa la colonna sonora delle emozioni che da il testo.
Quale è il brano di questo nuovo disco al quale vi sentite particolarmente legati sia da un punto di vista tecnico che emozionale?
Sono sette canzoni diverse fra loro quindi ti dico tutte perché rispecchiano le facce del caleidoscopio…
Quali band hanno influenzato maggiormente il vostro sound?
Hendrix, Black Sabbath, Rush, Genesis e tanti altri..diciamo tutta la musica degli anni ’70.
Quali sono le vostre mosse future? Potete anticiparci qualcosa? Come pensate di promuovere il vostro ultimo album, ci sarà un tour con delle date live?
Semplicemente suonare il più possibile..
E’ in programma l’uscita di un album dal vivo o magari di un DVD?
Per ora no, anche perché il ns penultimo lavoro Shine in the Neverending Space del 2003 è un doppio CD/DVD dal vivo.
Come giudicate la scena musicale italiana e quali problematiche riscontrate come band?
La scena musicale rock sta benissimo… le strutture purtroppo sono poche, come sempre del resto
Internet vi ha danneggiato o vi ha dato una mano come band?
Internet ha aiutato molto i gruppi che non hanno mai avuto voce dalle Major..ora si sa tutto di tutti e questo grazie ad Internet e ad appassionati di musica come te e tanti altri, che credono ci possa essere qualcosa di diverso dalla Pausini o Lady Gaga.
Il genere che suonate quanto valorizza il vostro talento di musicisti?
Lo valorizza al 100% perché possiamo fare quello che vogliamo senza restrizioni di nessun genere..
C’è un musicista con il quale vorreste collaborare un giorno?
Se hai tempo ti faccio una lista di 10 pagine eheh..guarda di recente ho suonato insieme ai Biglietto per L’inferno con Martin Barrè dei Jethro Tull..esperienza bellissima..
Siamo arrivati alla conclusione. Vi va di lasciare un messaggio ai nostri lettori?
Iniziamo col ringraziarti per lo spazio che ci hai concesso e come messaggio ai lettori posso semplicemente dirvi di ascoltare la musica che vi va senza seguire le mode… siate voi stessi sempre.
Maurizio Mazzarella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...